OSPITI INDESIDERATI. IL DIRITTO D’ASILO A 70 ANNI DALLA CONVENZIONE ONU SUI RIFUGIATI

0,0020,00 IVA inclusa

Curatori: Centro Studi e Ricerche IDOS
Casa editrice: Edizioni IDOS
Città: Roma
Data pubblicazione: 2022

SCARICA L’INDICE

 

Svuota
COD: N/A Categorie: , Tag: ,

Descrizione

Per molti, in settant’anni, la Convenzione di Ginevra del 28.7.1951 e il Protocollo di New York del 31.12.1967 hanno fatto la differenza tra la morte e la vita, tra il pericolo e la sicurezza, tra la disperazione e la speranza. La comunità internazionale non è riuscita ad assicurare la venuta meno di guerre e persecuzioni, tanto che i migranti forzati nel mondo non sono mai stati tanti come oggi, che se ne contano 82,4 milioni. Un’affollata nazione di senza diritti, in balia di sfide che si fanno sempre più globali e complesse, acuite dalla pressione demografica, dalle sperequazioni mondiali, dal climate change, dalle difficoltà di accesso alle risorse (acqua, cibo, terre, energie, ecc.) e, non ultimo, dalla pandemia da Coronavirus.

In questo volume il Centro Studi e Ricerche IDOS, in partenariato con l’Istituto di Studi Politici “S. Pio V”, ha cercato di tratteggiare un mini-atlante delle migrazioni forzate nel mondo focalizzando, con il supporto di specialisti, alcuni case studies significativi, e analizzando il processo storico che ha portato alla stesura e alla firma della Convenzione, i suoi punti di forza e le debolezze, l’attualità o meno della definizione di rifugiato ivi contenuta, le forme complementari di protezione, nonché le prescrizioni giuridiche sui diritti dei rifugiati e i doveri degli Stati.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.484 kg
Formato

Cartaceo, Pdf

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share