L’IMMIGRAZIONE IN ITALIA NELLA PRIMA REPUBBLICA

0,00 IVA inclusa

NB. Verrà addebitato solo il costo di spedizione o di servizio download

INDICE

Curatori: Centro Studi e Ricerche IDOS
Casa editrice: Edizioni IDOS
Città: Roma
Data pubblicazione: 2021

Clear

Description

Queste note sull’evoluzione dell’immigrazione straniera in Italia durante la Prima Repubblica riflettono un particolare punto di vista, derivante dalla mia duplice esperienza come ricercatore e operatore sociale, che fin dall’inizio mi portò a unire lo studio all’impegno sul campo, inizialmente sul versante della tutela socio-previdenziale e, quindi, nel campo dell’informazione e della formazione.
Rispetto ai periodi di cui parlo, alle normative esa
minate e ai personaggi citati, la lunga esperienza in ambito associativo, sindacale ed ecclesiale mi ha consentito di essere spesso un testimone diretto, specialmente dopo la nascita del Dossier Statistico Immigrazione e, quindi, la costituzione del Centro Studi e Ricerche IDOS (acronimo del citato Dossier). Non è secondario aggiungere che questa full immersion nel mondo migrante assunse presto un carattere familiare, perché mia moglie Lidia, dopo la sua permanenza all’estero e la sua iniziale esperienza professionale nel mondo giovanile, fu chiamata dal fondatore della Caritas diocesana di Roma, mons. Luigi Di Liegro, a collaborare per organizzare le attività rivolte agli emigrati, compito che svolse con intelligenza, dedizione e passione per oltre due decenni, in particolare ottenendo apprezzabili risultati con il programma d’azione Forum per l’intercultura (una realtà inter-associativa, come si rileva dal titolo).
Il periodo qui preso in considerazione è stato già
trattato in diverse pubblicazioni, i cui autori sono stati quasi esclusivamente docenti universitari. Ad essi ho inteso aggiungermi come ricercatore-operatore, con un apporto dalle caratteristiche e dalle sensibilità in parte differenti.
In particolare, le riflessioni che seguono hanno
cercato di unire diverse dimensioni: statistica, innanzitutto; storica, con riferimento all’emigrazione italiana e ai primi flussi degli stranieri nel nostro paese; territoriale, mediante riferimenti non solo all’Italia con le sue regioni ma anche all’Europa e ai Paesi di origine; politico-legislativa, sia a livello nazionale che internazionale; e infine socio-culturale ed esperienziale, come è riscontrabile nella diversa accentuazione dei punti trattati oltre che nel loro commento.
Alcuni temi, sui quali non sempre si indugia, qui
hanno trovato un maggiore risalto perché ritenuti strettamente collegati alla vita concreta dei cittadini stranieri (specialmente se stabilmente residenti in Italia e, quindi, fondamentali per una convivenza armoniosa tra italiani e immigrati).
Questo saggio, rivolto a una vasta cerchia di per
sone tra cui in primis gli operatori concretamente impegnati nel settore, è volutamente agevole e con poche note: in fondo si tratta di mie rielaborazioni, che riprendono spesso mie precedenti pubblicazioni, citate nella bibliografia.

(Dall’Introduzione di Franco Pittau)

Additional information

Weight 0.233 kg
Formato

Cartaceo, senza prezzo di copertina, Digitale, senza prezzo di copertina

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share