logo

Prospetto storico del Dossier

La prima edizione del Dossier (1991) fu voluta da mons. Luigi Di Liegro, allora direttore della Caritas di Roma, cui poi si sono affiancate la Caritas Italiana e la Fondazione Migrantes. L’iniziativa è quindi nata per esprimere la sensibilità della comunità ecclesiale nei confronti di un “segno dei tempi” nel quale si configuravano le linee del cambiamento in atto in Italia, in Europa e nell’intero contesto mondiale.

A partire dal 2004, a curare il “Dossier” è il Centro Studi e Ricerche IDOS, con il quale il Rapporto è progressivamente cresciuto, anche per poter rispondere alle rinnovate esigenze del mondo sociale (operatori, funzionari pubblici, giornalisti) e di quello scientifico.

Fin dall’inizio, la relazione con le strutture pubbliche è stata molto stretta, pur nel rispetto dell’autonomia propria del mondo sociale e della sua funzione critica e propositiva.

Nel 2013 e nel 2014 la collaborazione con le istituzioni pubbliche ha trovato espressione nell’incontro tra IDOS e UNAR per la realizzazione di un “Dossier Statistico Immigrazione” su discriminazioni e diritti.

Dal 2015 il Dossier Statistico Immigrazione viene realizzato da IDOS in partenariato con Confronti e il sostegno dei fondi Otto per Mille della Tavola Valdese - Unione delle chiese metodiste e valdesi e la collaborazione dell'UNAR/Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

 


    via Arrigo Davila, 16 - 00179 Roma - tel. +39 06 66514345 +39 06 66514502 - P.IVA 07944581003 - note legali