logo

Il risparmio degli immigrati e i paesi di origine: il caso italiano

Curatori: Caritas diocesana di Roma - International Labour Organization Casa editrice: Nuova Anterem Città: Roma

Data pubblicazione: 2002 » Indice_RisparmioImm.pdf   

 

La ricerca prende l’avvio dal fenomeno migratorio internazionale, considerato nelle sue dimensioni economiche, per poi passare alla riflessione, sviluppatasi nell’ultimo quinquennio, sulla funzione del risparmio di questi lavoratori. Le rimesse degli immigrati - afferma nella prefazione a questo studio Manolo Abella dell’International Labour Organization – sono importanti per lo sviluppo dei loro paesi di origine.
A livello mondiale, vengono utilizzati i dati della World Bank, sulle rimesse inviate nei vari paesi del mondo e viene tracciato un bilancio degli ultimi 25 anni. A livello nazionale il periodo di osservazione si riferisce ai dati dell’Ufficio Italiano Cambi per gli anni ’90: con una serie di disaggregazioni vengono evidenziate le tendenze in atto e vengono riportate le acquisizioni di varie indagini qualitative e in diverse parti del paese.
Favorire la percezione positiva degli immigrati come “mediatori per lo sviluppo”: è questo l’obiettivo che l’ILO e la Caritas di Roma, per il tramite dell’équipe del Dossier Statistico Immigrazione, hanno inteso sottolineare con questo secondo quaderno di ricerca (il primo, pubblicato nel 2000, riguardava il Maghreb). È quanto mai opportuno che gli immigrati, spesso inquadrati unicamente come destinatari di politiche assistenziali, vengano considerati soggetti economici di crescente importanza in un mondo globalizzato.
 



    via Arrigo Davila, 16 - 00179 Roma - tel. +39 06 66514345 +39 06 66514502 - P.IVA 07944581003 - note legali