logo

Cooperazione, nuovi flussi migratori e tutela degli operatori

Curatori: Iscos Casa editrice: Franco Angeli Città: Milano

Data pubblicazione: 1989 ISBN: 88-204-3451-2

Questa ricerca, che affronta alcuni particolari aspetti della complessa problematica della cooperazione allo sviluppo, induce innanzitutto a richiamare l’attenzione su quelle preoccupazioni che stanno particolarmente a cuore al movimento sindacale. Per il sindacato la solidarietà internazionale rimane un ideale irrinunciabile, che non deve essere svilito sul piano dei comportamenti pratici lasciando prevalere le motivazioni egoistiche e preoccupandosi unicamente dell’incremento delle esportazioni o della salvaguardia dei livelli occupazionali.

La specificità della presente ricerca giuridica consiste nell’affrontare organicamente il tema della tutela di coloro che operano nella cooperazione. La meditata e utile introduzione storica alla normativa italiana in materia, predisposta analizzando criticamente le varie leggi, mostra anzi che si è voluto partire da una visione non settoriale. L’esposizione viene successivamente mostrata in rapporto alle varie categorie di operatori (pubblici dipendenti, esperti, volontari e cooperanti).

La preoccupazione è quella di porre in evidenza i problemi irrisolti, di analizzare le varie ipotesi legislative, di proporre all’occorrenza ulteriori piste di soluzione.Nel Terzo mondo, oltre agli operatori della cooperazione in senso stretto, vi sono i lavoratori al seguito delle imprese italiane, impegnati anch’essi nella realizzazione di programmi funzionali allo sviluppo.Si tratta nell’ insieme di “nuovi flussi migratori”, che pongono problemi diversi rispetto al passato ed esigono nuove soluzioni a livello nazionale, sul piano bilaterale su quello internazionale.
 


In questa categoria


    via Arrigo Davila, 16 - 00179 Roma - tel. +39 06 66514345 +39 06 66514502 - P.IVA 07944581003 - note legali