logo
17 mar 2015

Centro Studi e Ricerche IDOS

Nuovo Presidente e rilancio della programmazione

 

Il Centro Studi e Ricerche IDOS, che nel 2014 ha compiuto il suo decimo anno di vita, ha elaborato le linee guida delle sue prossime attività.
Franco Pittau, ideatore del “Dossier Statistico Immigrazione” nel 1991 e suo coordinatore nel corso di questi 25 anni, ha rassegnato le dimissioni da Presidente di IDOS al compimento dei suoi 75 anni, ma continuerà ad assicurare al Centro la sua fattiva collaborazione, grato anche per esserne stato nominato Presidente Onorario.
È stato eletto nuovo Presidente di IDOS Ugo Melchionda, collaboratore del “Dossier” dai primi anni ’90 e membro decano del suo Comitato Scientifico: potrà così mettere a disposizione di IDOS la sua lunga esperienza in materia di migrazioni internazionali, maturata prima con le Ong e le associazioni di italiani nel mondo, poi con l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM).
L’attività dell’équipe centrale continuerà a trovare un supporto nella rete dei redattori regionali e in quella dei referenti provinciali, che raggiunge pressoché tutto il territorio nazionale.
Diverse sono le innovazioni previste a livello di ricerche, pubblicazioni e sensibilizzazione.
L’"Osservatorio Romano sulle Migrazioni" verrà promosso dall’Istituto di Studi San Pio V in collaborazione con la Caritas diocesana di Roma, l’organismo presso il quale si sono formati i primi redattori di IDOS.
Il "Dossier Statistico Immigrazione" verrà curato da IDOS in collaborazione con i ricercatori della rivista “Confronti” (mantenendo, con l’aiuto dell’UNAR, una particolare attenzione al tema delle discriminazioni), mentre il sostegno alla realizzazione e alla diffusione dell’annuario si avvarrà di un contributo del Fondo Otto per Mille della Chiesa Valdese.
Il "Rapporto Immigrazione e Imprenditoria" continuerà a valorizzare le sinergie con Unioncamere, la CNA, MoneyGram e altre strutture interessate.
Continuerà l’attenzione alle monografie da pubblicare sulla rivista “Affari Sociali Internazionali” la cui redazione, che nel passato faceva direttamente capo al Ministero degli Affari Esteri, è passata a IDOS.
Sono tuttora in corso le trattative riguardanti gli "Indici di integrazione degli immigrati in Italia", pubblicazione per oltre un decennio patrocinata dal CNEL e interrottasi a seguito della programmata soppressione dell’Ente.
Verrà data la massima importanza alla progettazione internazionale in sinergia con gli altri centri studi specializzati, le associazioni e le strutture pubbliche.

Pittau si è dichiarato “lieto di riscontrare che la nuova programmazione valorizzi pienamente l’eccezionale esperienza di servizio culturale e sociale, maturata fino al 2012 nell’ambito della Chiesa Cattolica e tuttora in corso con la diocesi di Roma e altre realtà ecclesiali, l’apertura ecumenica e interreligiosa, gli eccezionali stimoli raccolti nel corso dei due anni di intensa collaborazione con l’UNAR, i solidi legami instaurati con l’associazionismo e le significative esperienze con diverse strutture pubbliche”.

Per Melchionda “si tratta di tenere saldo questo patrimonio di esperienze e conoscenze professionali, per rispondere alle nuove sfide che provengono da un contesto in continuo cambiamento a livello internazionale e nazionale, sviluppando la capacità di lettura dei dati nell’ottica dell’inte(g)razione e potenziando sul territorio gli interventi di sensibilizzazione di IDOS”.

Nel pomeriggio di venerdì 27 marzo, a partire dalle 15.00 fino alle 19.00, Franco Pittau con l’intera équipe di IDOS sarà lieto di accogliere nel nuovo ufficio di Via Arrigo Davila 16 (metropolitana A, Fermata Colli Albani) quanti vorranno porgere gli auguri al nuovo Presidente e segnalare eventualmente la propria disponibilità per la prossima progettazione. Verrà, inoltre, messa a disposizione copia delle nuove pubblicazioni di IDOS.

 

Scarica il Comunicato Stampa
 

Centro Studi e Ricerche IDOS
Tel. 06.66514345, int.1 o 2
idos@dossierimmigrazione.it

 

Condividi
 

Archivio precedenti:

 

    via Arrigo Davila, 16 - 00179 Roma - tel. +39 06 66514345 +39 06 66514502 - P.IVA 07944581003 - note legali