logo
18 mar 2013

UNAR e IDOS contro il Razzismo

Gli immigrati presentano in positivo i loro diritti

Diffusione di un Quaderno a sostegno della
“Settimana di Azione contro il Razzismo”

Il Quaderno "I diritti degli immigrati in un contesto interculturale" (Edizioni Idos, Collana  Affari Sociali Internazionali, marzo 2013, 176 pagine), posto in distribuzione dall’UNAR durante la “Settimana di Azione contro il Razzismo” (18-24 marzo 2013), trova la sua origine nella Giornata Internazionale dei Diritti Umani, celebrata nel mese di dicembre dello scorso anno presso la Provincia di Roma.
Due furono le peculiari caratteristiche di quell’evento.
In primo luogo, l’incontro si svolse nella Sala intitolata a mons. Luigi Di Liegro, scomparso nel 1997. Il “prete dei migranti” e “il profeta impegnato contro ogni forma di emarginazione” trova nel Quaderno un’appassionata commemorazione e nei mediatori interculturali i continuatori della sua opera.
In secondo luogo, in quell’occasione i protagonisti furono direttamente gli immigrati, chiamati a intervenire come relatori nella convinzione che la loro esperienza vissuta ne faccia dei testimoni attendibili sul tema delle discriminazioni.
L’UNAR ha ritenuto opportuno dare visibilità a questa positiva esperienza e ampliare la riflessione sul tema del superamento delle discriminazioni, completando, in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Idos, le testimonianze degli immigrati con ulteriori dati e approfondimenti e proponendo un sussidio che intende caratterizzarsi per la valorizzazione delle prospettive positive e delle buone prassi sul cammino della convivenza.
Gli argomenti trattati sono molti, a partire da un breve approfondimento storico sull’immigrazione straniera in Italia e sull’altra faccia della medaglia, l’emigrazione italiana all’estero: collettività (anche quelle dei comunitari, anch’essi talvolta esposti a trattamenti discriminatori); famiglia, donne e minori; scuola, seconde generazioni e università; cittadinanza e integrazione; società e mediazione interculturale; lavoro e previdenza sociale; criminalità e multireligiosità; letteratura e cinema; società e comunicazione; ritorno in patria, sia in termini positivi di investimento, che in termini negativi di fallimento del progetto migratorio.
Come spiegato nell’introduzione dal Direttore Generale dell’UNAR, Marco De Giorgi, l’obiettivo consiste nel superare ogni disparità, perché “non possiamo distinguere dignità da dignità, umanità da umanità e diritti da diritti, con il rischio di generare gerarchie e visioni periferiche di alcuni temi, mentre tutti i diritti sono assolutamente centrali, anche in questa fase di crisi in cui la paura del futuro spesso va a caccia di colpevoli, trovandoli nei mondi più fragili”.
Il Quaderno appare nella nuova serie di Affari Sociali Internazionali, la prestigiosa rivista fondata all’inizio degli anni ‘70 (con la redazione affidata a esponenti del Ministero degli Affari Esteri), rimasta silente negli ultimi tre anni.
L’elezione di Papa Francesco nella persona del card. Jorge Mario Bergoglio, figlio di emigrati recatisi in Argentina dal Piemonte alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, rafforza l’interesse per il Quaderno, nel quale, oltre che degli italiani “quando essi erano stranieri in altri paesi”, si parla in maniera specifica dell’Argentina, il paese che per primo accolse, in numero elevato e con grande senso di ospitalità, i nostri connazionali, e dal quale (come da alti paesi di quel continente), dopo la Seconda Guerra Mondiale si registra in Italia  l’afflusso di immigrati.


Per Informazioni:
Centro Studi e Ricerche IDOS/Immigrazione Dossier Statistico
idos@dossierimmigrazione.it
tel. 06.66514345 int. 1 o 2

 

Presentazione del Quaderno:

Copertina

Indice

Introduzione Marco De Giorgi

Introduzione IDOS

Intervento Pietro Vulpiani

Quarta di copertina   

 

Condividi
 

Archivio precedenti:

 

    via Arrigo Davila, 16 - 00179 Roma - tel. +39 06 66514345 +39 06 66514502 - P.IVA 07944581003 - note legali